Francesco Cangiullo. Cartolina futurista tipo-Cangiullo. Milano: Movimento Futurista, 1915

“Si diffonde in tempo de guerra l'uso della cartolina propagandistica. L'esempio piú eclatante è rapresentato de quella con "La bandiera futurista", un tricolore modificato in modo tale che "il Rosso invade e accende il Verde e il Bianco passatisti"(...) Un carattere decisamente piú ludico connota la cartolina e la lettera "tipo Cangiullo", riproducenti un modulo ripartito  secondo voci che il mittente è invitato a riempire: futurismo, guerra, novità e affari, piaceri, donne, viaggi e appuntamenti, saluti o insulti. Il formulario, che ha per base il tricolore futurista, una volta compilato, dà luogo a una sorta de vero paroliberismo”

Claudia Salaris. Storia del futurismo: libri, giornali, manifesti. Roma: Editori Riuniti, 1992 (p. 81)